La maison Gucci diventa Fur-Free

Recentemente la maison Gucci ha dichiarato di voler aderire alla fur-free policy, come già fatto da altri brand internazionali.
A partire dalla stagione Primavera/Estate 2018, come riportato da Pambianco News, le pellicce animali non faranno più parte dei trend della Casa di moda.

A differenza di altre “svolte” riguardanti alcune aziende, sia dell’industria alimentare che della moda, troviamo che questa decisione abbia qualcosa di più stimabile.
Quasi sempre tali scelte sono dettate puramente dalla volontà di inseguire il mercato. In questo caso specifico però, il mercato sembrerebbe chiedere l’opposto.

Vero è che non è stata ancora espressa nessuna volontà di eliminare la pelle, la lana o la seta, va però considerato il cliente tipo di Gucci. Abbandonare l’uso di pellicce animali è una forte presa di posizione, che in parte va sicuramente contro quelle che invece sono le richieste di tale cliente.
Il Marchio in questione propone un prodotto alto e costoso. Nella moda del prêt-à-porter e del lusso l’interesse per l’etica ed il rispetto degli Animali sono ciò che c’è di più distante, salvo qualche Firma sporadica.
Le pellicce inoltre, continuano ad essere protagoniste delle passerelle, denotando il fatto di non essere affatto in ascesa. Con alti e bassi tornano di moda, a differenza di quello che si potrebbe pensare o sperare.

Alla luce di queste considerazioni, confidiamo nel fatto che faccia quantomeno da apripista a qualche tipo di riflessione. Rimaniamo poi in attesa che in futuro diventi totalmente Animal-free.